1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22 
 
LIBRI
DVD / VHS
FUMETTO ILLUSTRAZIONE GRAFICA
RIVISTE
AUTOPRODUZIONI
MUSICA
USATO REMAINDERS
 
CERCA NEL CATALOGO
NEWSLETTER
 
   
 



presentazione libri
VENERDI 4 MAGGIO 007, ore 18,00

Novas escritas portuguesas. Nuovi scrittori portoghesi



Per il convegno
Novas escritas portueguesas
Nuove scritture portoghesi
(Bologna, 2-3-4 maggio)

presentazione dei libri

L'orologio degli Angeli
di José Riço Direitinho (Cavallo di Ferro, Roma)

ne parlano con l'autore gli editori di Cavallo di Ferro  Diogo Madredeus e Romana Petri

Le mie condoglianze
di Dulce Maria Cardoso (Voland, Roma)

ne parla con l'autrice il traduttore Daniele Petruccioli   e Livia Apa (docente di Lett. Portoghese Università di Napoli L'orientale)

coordinano   Roberto Mulinacci (docente di Lingua e traduzione portoghese unibo nonché traduttore di diversi autori lusofoni Mia couto, Gonçalo Tavares, Pessoa) e Vincenzo Russo  (docente a contratto di Letteratura Portoghese a Unimi e Unibo, traduttore di autori portoghesi Peixoto, Pessoa, António Ramos Rosa, Eduardo Lourenço)

L'orologio degli angeli. Agli inizi del XIX secolo, dopo che Napoleone è stato scacciato, in Portogallo si vive una tremenda guerra civile. In un ambiente rurale, nel nord del Portogallo, il personaggio principale del romanzo è il nobile Afonso Aires de Navarra. Siamo nel periodo di Pasqua e la casa di Afonso è a lutto poiché anni addietro il suo unico figlio di 6 anni è morto in un incidente. Afonso ripensa a quei terribili giorni proprio mentre un suo amico prete gli porta una lettera della moglie fuggita subito dopo la morte del figlio, E una lettera choc, la donna gli confessa di essere fuggita con un amante e di vivere ormai con lui in Spagna. Dopo un viaggio a Santiago de Compostela, Afonso comincia ad avere strani comportamenti. L'hidalgo riduce tutti i suoi interessi a due sole attività: mangiare spropositatamente e addestrare i suoi cani. Presto non riuscirà più a camminare come prima, zoppica, si sposta solo a cavallo. Verso la fine dell'addestramento, insegna ossessivamente ai suoi cani ad attaccare alla gola un pupazzo di legno vuoto fatto da lui stesso nel quale, alla fine, entrerà per farsi sbranare.

Le mie condoglianze. Una donna obesa, venditrice di cerette con l’aria da “troia di bassa lega”, è appesa a testa in giù alla cintura di sicurezza della sua auto uscita di strada, e ripensa alla propria vita: il padre stravagante collezionista di passerotti che ogni tanto strangola affettuosamente, la madre gelida che non si capacita di aver messo al mondo una figlia tanto brutta, gli incontri di sesso spiccio con i camionisti nelle aree di sosta degli autogrill, un fratellastro attore fallito ossessionato dall’ordine e da smanie di vendetta.
Il tutto in una Lisbona sospesa tra la Rivoluzione dei Garofani e i centri commerciali di oggi, i tristi ristoranti indiani e le caffetterie sporche, dove passato e futuro si fanno la guerra e il presente non è che un brutto sogno...

guarda il programma del convegno
http://www.lingue.unibo.it/NR/rdonlyres/18CD7625-B0F2-4DBC-9A83-87F9D1C1BE2C/83805/Nuovescrittureportoghesi.pdf

 
 
 
 

...

MODO infoshop Interno 4 Bologna Via Mascarella 24/b 40126 Bologna tel. 051/5871012 | info@modoinfoshop.com